La Multisensorialità come terapia complementare nelle demenze

Ti trovi qui:/La Multisensorialità come terapia complementare nelle demenze
La Multisensorialità come terapia complementare nelle demenze2020-05-21T13:06:42+02:00

Project Description

Alla RSA Santa Rufina nell’anno 2018 è stato realizzato un progetto di ricerca e sviluppo (Legge 23 Dicembre 2014 n.190 in parte modificata dalla Legge n.232 del 11/12/2016) sugli ospiti ricoverati affetti da demenza.

Lo scopo del progetto è stato quello di individuare e sperimentare un nuovo metodo, complementare alle terapie farmacologiche, nella cura di malati affetti da demenza, portatori di disturbi cognitivi e comportamentali gravi.

I malati coinvolti nel progetto sono stati quarantadue su un totale di settanta ricoverati.

I risultati ottenuti e documentati acquistano valore a livello di ricerca scientifica.

 

Clicca qui per visualizzare il progetto completo

 

 

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per attivare tutte le funzionalità del sito. Cliccando su "Accetto" aderisci alla la nostra politica sui cookie.

Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Abilita o disabilita i cookie del sito dal pannello sottostante. Alcuni cookie non possono essere disabilitati perchè necessari al funzionamento del sito stesso.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per il corretto funzionamento del sito è necessario salvare questi cookie sul browser.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • SERVERID68971
  • fusionredux_current_tab
  • redux_current_tab

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi